valvole tpms sensori pressione

Valvole TPMS: La Pressione Gomme Intelligente

Con le valvole TPMS anche la pressione degli pneumatici per auto si fa intelligente!

Proprio così! I sensori di pressione sono in grado di monitorare, in qualsiasi momento e in maniera ottimale, il livello d’aria all’interno delle gomme.

Ciò si traduce inevitabilmente in un miglior comportamento del pneumatico e in un maggior risparmio economico e ambientale. Non è un caso, infatti, che dal 1°novembre 2014 tutte le automobili dovrebbero essere dotate di gomme con TPMS integrato.

Valvole TPMS: cosa sono e a cosa servono

Ma andiamo un filino con ordine. Cosa sono e perché sono così importanti le “valvole intelligenti”?

Il TPMS (acronimo inglese di Tyre Pressure Monitoring System – letteralmente “sistema di monitoraggio della pressione pneumatici”) consiste in un sistema di controllo integrato che segnala automaticamente, tramite display, la perdita di pressione. Il livello di gonfiaggio è calcolato tramite sensori installati direttamente sulle valvole degli pneumatici, oppure mediante un sofisticato sistema di elaborazione dati di rotazione delle gomme.

Niente di più semplice e ingegnoso!

Si intuisce l’utilità del TPMS, in un mondo come quello delle quattro ruote in cui il controllo pressione pneumatici rappresenta la prerogativa (perlomeno dovrebbe) di ogni automobilista. Le valvole TPMS sono fondamentali per 2 ragioni.

  • Una pressione ottimale delle gomme è sinonimo di tenuta di strada, prolungamento dello spazio frenata e aderenza su asfalto bagnato. Col livello di pressione adeguato diminuiscono allora gli incidenti e aumentano le performance di guida di un veicolo!
  • Sia economico che ambientale, perché una gomma sempre al top vanta una maggiore resistenza al rotolamento che si traduce in un consumo di carburante più basso del 10%. Tradotto: meno spese dal benzinaio e meno emissioni di CO2.

Sistema TPMS diretto o indiretto?

Detto della natura e dell’utilità dei sensori di pressione, cerchiamo di comprendere in che modalità può avvenire il monitoraggio. Sostanzialmente in due forme:

  • Sistema TPMS diretto. Il controllo della pressione avviene tramite sensori integrati su ogni pneumatico. Queste valvole intelligenti registrano, oltre la variazione del livello d’aria all’interno delle gomme, anche la temperatura e la posizione degli pneumatici, riportando il tutto a un sistema centrale che segnalerà la situazione al conducente, tramite display
  • Sistema TPMS indiretto. In questo caso si sfruttano i sensori presenti nel sistema di ABS nell’ESC (controllo elettronico di stabilità). La pressione è valutata in base al numero di giri compiuti dalla ruota, quindi comunicata alla centralina.

Potendo fare un confronto, le valvole TPMS a monitoraggio diretto sono estremamente precise e non garantiscono la possibilità di misurare le pressione a veicolo fermo. Sono ovviamente più costose e difficili da installare, anche perché più performanti; occorrerà per questo affidarsi a un’officina specializzata per un’ottimale installazione e programmazione dei sensori.

In conclusione

Sicurezza, risparmio e funzionalità. Con le valvole TPMS il controllo manuale della pressione diventa superfluo e si risolvono in maniera pratica e innovativa numerosi problemi legati alla scarsa cura degli pneumatici. Da oggi addio a ruote sgonfie, battistrada usurati oltre il dovuto e consumi esagerati. I sensori intelligenti aiutano conducente, passeggeri, ambiente e anche i gommisti.

Sei in provincia di Udine e cerchi un gommista specializzato nell’installazione, programmazione e manutenzione di valvole TPMS? Puoi rivolgerti a VS Gomme, a Fagagna, il centro di assistenza pneumatici più completo del Friuli è a pochi chilometri dalle tue esigenze di sicurezza!